Social Dreaming Experience

Il Social Dreaming è un esperimento.

Si tratta di un’esperienza, da fare in gruppo, in cui i partecipanti condividono i propri sogni.

Ma al contrario di quanto si possa immaginare, questa volta l’interpretazione dei sogni personali non c’entra. I sogni vengono utilizzati per comprendere meglio la realtà sociale in cui viviamo.

I sogni contengono informazioni fondamentali sulla situazione in cui le persone stanno vivendo nel momento in cui sognano. Nei sogni si possono cogliere le evidenze che chi è sveglio non può e non vuole vedere. Gli occhi di chi sogna, probabilmente, sono sottratti alle costrizioni del gruppo sociale, e possono quindi vedere fatti, forze e tensioni, che gli occhi di chi è sveglio non possono riconoscere.

Questi gruppi si chiamano Matrici. Partecipare, facendo emergere e condividendo i propri sogni, diventa utile per accogliere e far sviluppare ciò che vi è di impensato, imprevisto, inatteso nella vita di tutti i giorni.

All’interno del processo, tra i vari incontri, i sogni potranno intrecciarsi, collegandosi tra loro, rispondendo ai sogni raccontati durante gli incontri.

I sogni vengono sviluppati ed esposti attraverso le libere associazioni. Immagini, sogni e fantasie vengono collegati tra loro attraverso il contributo di tutti i partecipanti e il processo facilitato dallo psicologo che metterà in luce come sogni differenti possano avere punti in comune.

Nelle “matrici” di Social Dreaming si produce un’atmosfera onirica. Per alcuni la sensazione potrà esser quella di sognare i sogni una seconda volta.

Se stai leggendo questa anteprima vuol dire che non stai dormendo. Nel frattempo inizia a far più attenzione a cosa sogni la notte, riceverai presto ulteriori informazioni su come partecipare all’esperimento onirico sociale…

why stop dreaming